The Vortex - Windows Mixed Reality

ORA SI FA SUL SERIO: WINDOWS MIXED REALITY ARRIVA IL 17 OTTOBRE CON UNA MAREA DI NOVITÀ

Articolo tratto da DDay – 5 ottobre 2017

Dopo mesi di anticipazioni, finalmente Microsoft ha svelato nel dettaglio i suoi piani per la Mixed Reality. Arriverà con il Fall Creators Update ed acquisterà un peso sempre maggiore nell’universo Windows.

 

Incalzata da Apple e Google con ARKit e ARCore, Microsoft ha tenuto un evento a San Francisco per presentare alla stampa Windows Mixed Reality. Sebbene non sia certo una novità dell’ultima ora, la piattaforma per la realtà mista di casa Microsoft è sempre stata un po’ “fumosa”. Microsoft, però, ha finalmente svelato nel dettaglio in cosa consisterà Windows Mixed Reality.

Innanzitutto, arriverà per tutti il 17 ottobre, contestualmente al rilascio del prossimo aggiornamento per Windows 10. I visori per la Windows Mixed Reality – anche noti come Head Mounted Display (HMD) –, annunciati già lo scorso autunno, sono finalmente disponibili al preordine sul Microsoft Store (non ancora in Italia). Il prezzo di questi HMD parte da 449 euro e include due appositi controller. Agli HMD già noti di Acer, ASUS, Dell, HP e Lenovo, si è aggiunto anche quello di Samsung, con la sua offerta premium.

 

Ma entriamo nel merito: cos’è di preciso la Windows Mixed Reality? In effetti il nome potrebbe ingannare, ma la soluzione sviluppata da Microsoft, di fatto è quella più completa, abbracciando realtà virtuale, realtà aumentata “semplice” e quelli che il colosso di Redmond definisce ologrammi. Per realtà aumentata semplice Microsoft intende quella che si può sperimentare attraverso il display di uno smartphone, di un PC o di un tablet; viceversa, per ologrammi s’intendono esperienze analoghe a quelle offerte da dispositivi come gli HoloLens.

Alex Kipman, a capo del progetto HoloLens, ha tenuto l’intera conferenza in VR, illustrando tutte le principali novità di Windows Mixed Reality. Per cominciare, tutti i possessori di un visore potranno entrare nella cosiddetta Clip House, un ambiente virtuale interamente personalizzabile che ricorda un’abitazione di design. In giro per la Clip House si potranno sistemare tutte le proprie applicazioni preferite, creando anche dei veri e propri angoli tematici, come una sala cinema o una sala giochi.

 

Gli spostamenti nell’ambiente virtuale della Clip House verranno riproposti in scala 1:1 con quelli compiuti nella realtà. Tuttavia, per evitare di percorrere “chilometri” per spostarsi da un punto all’altro, sarà anche possibile teletrasportarsi utilizzando i controller, assumendo automaticamente anche particolari prospettive che consentano di godere al meglio dell’app prescelta.

Grandi novità anche per il gaming. Sebbene gli HMD non siano – ancora – compatibili con l’Xbox, i possessori di un visore avranno modo di divertirsi con numerosi titoli che sbarcheranno sul Windows Store questo autunno e l’intero catalogo di SteamVR entro la fine dell’anno. Tra questi, oltre all’immancabile Minecraft, spicca anche un nuovo capitolo della fortunata saga di 343 Studios, Halo Recruits.

 

Ultimo annuncio degno di nota da parte di Microsoft è l’acquisizione di AltspaceVR, il social per eccellenza nella realtà virtuale. Nello specifico, con AltspaceVR si potranno creare degli eventi a tema o semplici conferenze nel mondo virtuale, nei quali i singoli partecipanti saranno incarnati da avatar, che seguono fedelmente i movimenti compiuti nel mondo reale.

 

Come se non bastasse, Kipman ha fatto espressamente riferimento al prossimo arrivo di una nuova categoria di dispositivi: visori in grado di far sperimentare sia gli ologrammi che la realtà virtuale. Che sia un teaser per la seconda iterazione di HoloLens?

 

Articolo completo: http://www.dday.it/redazione/24406/ora-si-fa-sul-serio-windows-mixed-reality-arriva-il-17-ottobre-con-una-marea-di-novita