The Vortex - Programamtic

10 parole che, se vuoi lavorare con il programmatic, non puoi assolutamente non sapere!

Trading Desk
La struttura che sì occupa dell’acquisto degli spazi in programmatic

DSP – Demand side platform
La piattaforma che viene utilizzata dai trading desk per acquistare spazi

SSP – Supply side platform
La piattaforma tecnologica che viene utilizzata dagli Editori e dalle Concessionarie per vendere gli spazi

DMP – Data Management Platform
La piattaforma tecnologica che raccoglie, aggrega e normalizza i dati di prima, seconda e terza parte, su cui poi possono essere acquistate o vendute le campagne in programmatic

Full Stack
L’insieme di più piattaforme di un unico provider tecnologico, come ad esempio: adserver, SSP e DMP per gli editori e Adserver, DSP e DMP per i trading desk

Deal Guaranteed
Nome con cui si identifica uno dei metodi di compravendita degli spazi. Si stabiliscono formati/o, volumi e cpm e sia l’editore/concessionaria che il cliente si impegnano su questi 2 parametri.

Deal ID/Private deal
Si stabiliscono il formato (o i formati), il CPM (che è quindi fisso) e non si ha nessuna garanzia né della quantità di impressions che verrà messa a disposizione della DSP né della quantità di impressions che questa comprerà.

PMP
Nome con cui sì identifica un marketplace aperto solo a pochi acquirenti, che con un sistema d’asta compreranno le impressions che l’editore/concessionaria metterà a disposizione di tutti contemporaneamente. Chi sarà disposto a pagare di più, vincerà l’impressions.

Open Market
Come il PMP, il sistema di acquisto è ad asta, ma in questo caso non c’è la scelta dei partners a cui vendere le impressions, tutti possono accedere e provare ad aggiudicarsi il bacino messo a disposizione.

Floor Price
Il prezzo di base, sotto cui l’editore/concessionaria non vuole vendere le sue impressions: principalmente viene usato nei PMP e nell’Open Market, che sono gli unici 2 sistemi dove il CPM non è concordato a priori.