I tanti nuovi modelli del commercio elettronico. I case study

In un precedente appuntamento della nostra rubrica, abbiamo raccontato l’emergere del “live shopping“, quel mix di intrattenimento e consigli per gli acquisti che all’estero ha i suoi principali esempi su Taobao in Cina e Amazon negli Stati Uniti con dei veri e propri show in cui i presentatori sono dei veri e propri maestri della televendita.

Tale modello è solo una delle tante nuove frontiere che sta vedendo l’eCommerce evolvere in forme in buona misura complementari al tipico orientamento dei siti di commercio elettronico volti a intercettare e soddisfare scelte strumentali e di carattere economico.

Fra i casi che è più interessante studiare vi sono:

  • Il forte ricorso alla leva psicologica dell’urgenza attorno alla quale sono costruite piattaforme come Wish e Schein;
  • L’accento messo sull’economia circolare da parte della notissima Vinted, sulla sostenibilità da parte di Showfields.com e sul supporto ad una causa (Theverticale.com);
  • La personalizzazione dei suggerimenti offerti a valle di un quiz da cui fare emergere i gusti e le  preferenze degli acquirenti (Stitch Fix) o di un processo di consenso / dissenso dato ad una proposta: The Yes, che pare richiamare Tinder, in realtà si ispira al “discovery commerce” e alla personalizzazione del feed di Taobao per il quale “mille utenti, mille homepage” (qianren qianmian);
  • Il supporto all’acquisto online via Whatsapp che

Leggi di più